Consiglio di Istituto

 

Cos'è il Consiglio di Istituto

Il Consiglio di Istituto è l'organo di governo della scuola, fatte salve le competenze specifiche del Dirigente scolastico, del Collegio Docenti, dei Consigli di Classe, come previsto dall'art. 6 del D.P.R. 416/1974.

Ha potere deliberativo sui seguenti argomenti:

  • delibera del bilancio preventivo e del conto consuntivo;
  • disposizione circa l'impiego dei mezzi finanziari per il funzionamento didattico e amministrativo dell'Istituto e di eventuali forme di autofinanziamento;
  • adozione del Regolamento Interno di Istituto e delle Relazioni annuali dell’attività svolta;
  • acquisto, manutenzione e rinnovo delle attrezzature scientifiche, didattiche e di quanto funzionale all'attività scolastica;
  • formulazione dei criteri per la programmazione di attività curricolari ed extracurricolari (progetti, corsi di recupero e sostegno, visite di istruzione, ecc.);
  • formulazione dei criteri per l'uso delle attrezzature e degli edifici scolastici.

 

Nel Consiglio di Istituto sono rappresentate tutte le componenti della scuola: studenti, genitori, docenti e personale non docente: il numero dei suoi  membri è stabilito in base alla consistenza della scuola: al Liceo "G. Galilei" è costituito da 19 componenti: 

  • il Dirigente scolastico
  • 8 rappresentanti dei docenti, eletti ogni tre anni
  • 4 rappresentanti dei genitori, eletti ogni tre anni
  • 4 rappresentanti degli alunni, eletti ogni anno
  • 2 rappresentanti del personale A.T.A., eletti ogni tre anni.

Presidente del Consiglio di Istituto è un rappresentante dei genitori.

 

L'esecuzione delle delibere e la preparazione dei lavori di ogni seduta del Consiglio sono svolte dalla Giunta Esecutiva, composta da un rappresentante per ciascuna componente della scuola, dal Direttore dei servizi generali e amministrativi e dal Dirigente scolastico, che ne è il presidente.

 

 

inizio pagina

Questo sito utilizza cookies tecnici per gestire autenticazione e navigazione. L'utilizzo del sito ne costituisce accettazione implicita.